DUSE 200 | Alessandro Bergonzoni

A grande richiesta del pubblico, Alessandro Bergonzoni fa il bis e aggiunge una nuova data, il 20 novembre, per la sua serata dedicata allo storico palcoscenico bolognese, all’interno della rassegna ‘Duse & Friends’, nell’ambito del programma speciale ‘Duse 200’, con cui il Duse festeggia 200 anni di attività.

La data dell’8 novembre, inizialmente inserita in programma come data unica, è andata sold-out in pochissimi giorni. Da qui la scelta di aggiungere una replica per l’appuntamento dedicato al teatro che lo ha visto protagonista dagli anni Novanta ad oggi. Sul palco con Bergonzoni ci sarà anche il giornalista di Repubblica e regista, Emilio Marrese, che dialogherà con l’attore in una sorta di intervista tra passato, presente e futuro.

La paura fa novanta ma il Duse per me fa 91: la gioia…
Dal 91 saranno un centinaio le volte su questo palcoscenico del Duse e queste “volte” sono come un portico culturale artistico che porta da un autore all’altro da due secoli, e non ci piove. Mentre a Bologna una torre garisenda e tu asinelli, questo spazio è la mia “Duselldorf”, città nella città e ringrazio Eleonora Duse la divina del teatro moderno.
Che peró un po’ mi sta stretto come Gibilterra, Messina o i Dardanelli, amando più una forma di “tealtro” (che non mi faccia fare solo una parte, la mia, ma di tutti e tutto sempre e ovunque, che poi è la mia idea del ruolo di “Altrista”).
È stato comunque un trampolino per tuffarmi nei pensieri profondi in questi 33 anni di lavorio. L’8 e il 20 festeggio con letture, testi a vista, intravista imprevista benvista ed intervista, scoprendo il segreto tra inventare e sventare, svelare e rivelare, comico e cosmico, tra stullo e stallo, avvenire e accadere, dire poi fare baciare le lettere in un antitestamento: non per lasciare qualcosa se non torno ma per dare tutto ogni volta che torno in voi, pubblico che mai mi avete privato, di nulla, dopo esser stato fuori di me. Racconterò come tornare in India senza esserci mai stato, capire quanto è stato altruista
l'nventore delle tasche che era monco, come non restare umani ma diventare sovrumani, come si può essere sereni se si diventa cielo cominciando a smettere di osservare la legge e iniziando a rispettarla, diritti e storti compresi, guerra esclusa, pace pretesa, anima compresa. Perché qui, mi sa, c’è sopra qualcosa,e tanto di nuovo sopra il sole. Se riusciamo ad arrivare fino al detto del mondo.

Alessandro Bergonzoni

***

Lo spettacolo è parte del progetto DUSE 200  un ciclo di iniziative che il Teatro Duse ospiterà, da settembre a dicembre 2023, per festeggiare due secoli di spettacolo dal vivo

 

mercoledì 08 novembre 2023 | ore 21

lunedì 20 novembre 2023 | ore 21

Sold Out

Allibito

Alessandro Bergonzoni

La durata dello spettacolo è di 1 ora senza intervallo

InteroRidotto
platea20 euro18 euro
prima galleria e palchi16 euro14 euro
prima galleria con visibilità ridotta12 euro10 euro
seconda galleria12 euro10 euro
BIGLIETTERIA

Dal martedì al sabato dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.
APERTURE STRAORDINARIE: Lunedì 11, 18 e 25 marzo dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
CHIUSURE: Sabato 30, domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile

Per informazioni è sempre attiva la mail biglietteria@teatroduse.it.