IL FU MATTIA PASCAL

Un uomo creduto e poi fintosi morto, quando “risuscita” s’accorge che non può essere riammesso nella società, nella famiglia, perché per la società, per la famiglia egli è morto davvero.
Quale prova più scintillante del sentimento del contrario?

Disonestà e purezza, vita-morte nel grande caleidoscopio della certezza sociale, che bolla come sicuro quello che non esiste e come inesistente quello che vive. E dentro una tessitura umoristica, elementi riflessivi e irrazionali sconvolgono quella quarta parete, che nel teatro come nel romanzo dovrebbe essere protezione d’impersonalità, come se l’autore stesso e il pubblico non esistessero.

Il significato che “Il fu Mattia Pascal” assume nello sviluppo dell’opera pirandelliana è ben lontano dall’essere riconosciuto ancor oggi pienamente, pur trattandosi di un’opera che ebbe grande fortuna.
E, incredibilmente, pur nascendo come romanzo (e che romanzo!) è uno dei titoli teatrali pirandelliani di maggior successo, se non quello di maggior “chiamata”.

È una “farsa trascendentale” retta sull’assurdo.

venerdì 07 febbraio 2025 | ore 21

sabato 08 febbraio 2025 | ore 21

domenica 09 febbraio 2025 | ore 16

GITIESSE ARTISTI RIUNITI DIRETTA DA GEPPY GLEIJESES, FONDAZIONE TEATRO DELLA TOSCANA, UNITED ARTIST

Geppy Gleijeses

dal romanzo di LUIGI PIRANDELLO

adattamento MARCO TULLIO GIORDANA, GEPPY GLEIJESES

regia MARCO TULLIO GIORDANA

BIGLIETTERIA

Dal lunedì al sabato dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli
Per informazioni è sempre attiva la mail biglietteria@teatroduse.it